HANDICAP E VITA

I valori dell'individuo

La conferenza ha avuto luogo il 23 marzo 2012, alle ore 21, presso l’azienda I.M.F. di Creva di Luino ed è stata realizzata in collaborazione con il Centro Culturale Frontiera.  Il tema della serata è stato il valore della vita e della persona oltre i limiti fisici del corpo, approfondendo il senso dell’esistenza umana di ogni individuo portatore di handicap. Ogni uomo è un soggetto unico e irripetibile ed in quanto tale portatore e segno di un significato che è dentro ciascuno di noi, ma che, nello stesso tempo, va oltre ciascuno di noi.

Durante la serata è stato proiettato un film riguardante il laboratorio teatrale creato con la Cooperativa Anaconda.

Il relatore Sergio Segato, Direttore dell’Unità operativa di Gastroenterologia dell’Ospedale di Varese e direttore del Dipartimento di Medicina dell’Azienda Macchi, impegnato da anni nel sociale, è presidente di questa cooperativa che, fondata a Varese nel 1980, gestisce oggi strutture e servizi per persone con handicap psicofisico grave. Sul territorio sono stati creati tre centri diurni per disabili cui accedono sia bambini che adulti e una residenza socio-sanitaria che accoglie a tempo pieno, in ambiente comunitario, persone con complesse situazioni personali e familiari. In queste strutture personale qualificato e volontari si impegnano ogni giorno in programmi di “riabilitazione al vivere” intendendo con ciò l’offerta di una possibilità di vita qualitativamente migliore.

  

«Buonasera a tutti. È con grande piacere ed interesse che abbiamo aderito all’incontro di questa sera.

Il tema trattato ci interessa particolarmente come ci interessa tutto ciò che valorizza e mette in primo piano il valore della vita e della persona.

Ogni uomo è un soggetto unico e irripetibile e, in quanto tale, portatore e segno di un significato che è dentro ciascuno di noi, ma che, nello stesso tempo, va oltre ciascuno di noi.

Siamo certi che l’intervento di questa sera con l’amico Sergio Segato - Direttore dell’Unità operativa di Gastroenterologia dell’Ospedale di Varese e direttore del Dipartimento di Medicina dell’Azienda Macchi – ne sarà una testimonianza esplicita di questo e per questo lo ringrazio della sua presenza qui stasera. Durante la serata sarà proiettato un film riguardante il laboratorio teatrale che è stato creato con la Cooperativa Anaconda.

Ringrazio anche gli amici del Centro Culturale Frontiera per l’incontro proposto ed auguro a tutti una buona serata».

Centro Culturale San Carlo Borromeo

Luino (VA)

Sito web: www.ccsancarloborromeo.com

Email: centroculturalesancarlob@gmail.com

tel: 3385324152