MONDO PICCOLO, ROBA MINIMA

Le periferie esistenziali in Guareschi e Jannacci

all’ascolto della Grande Musica

 

Che sia la bassa padana o le strade del centro di Milano, quella che comunemente viene chiamata la “grande” storia è fatta di tante “piccole” vicende di uomini e donne semplici che vivono con sguardo limpido il loro quotidiano. Giovannino Guareschi ed Enzo Jannacci sono stati i cantori per eccellenza di questo “piccolo mondo”. L’uno, attraverso celebri romanzi, ha raccontato le virtù del mondo contadino emiliano; l’altro, attraverso la musica e le parole, ha descritto l’uomo ancorato al reale in mezzo alla modernità e al nuovo che avanza. Due generi differenti e una cifra stilistica comune: la verità e l’ironia.

Il Centro Culturale San Carlo Borromeo, in collaborazione con l’Associazione Rinascenze e il Patrocinio dei Comuni di Luino e di Germignaga, ha organizzato una serata sulle periferie esistenziali in Giovannino Guareschi e Enzo Jannacci dal titolo: Mondo piccolo, Roba minima. I personaggi, le storie narrate in prosa e in musica da questi due grandi autori sono stati raccontati da Giorgio Vittadini, (curatore del progetto) e le canzoni interpretate da Francesca Galante (voce).

Centro Culturale San Carlo Borromeo

Luino (VA)

Sito web: www.ccsancarloborromeo.com

Email: centroculturalesancarlob@gmail.com

tel: 3385324152